• Maggio 7, 2021

Strudel… a modo mio! 

 Strudel… a modo mio! 
Condividi questo articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ecco una ricetta classica a che, come al solito, ho rivisitato… 

Ho semplificato molti passaggi, garantendo comunque un risultato gustoso. 

INGREDIENTI 

– Pasta sfoglia 

– 3 Mele

– 30 g di Pinoli

– 3 cucchiaini di marmellata di frutta

– 45 g di Zucchero 

– scorza di Limone 

– 30 g di Uvetta sultanina 

– 2 cucchiai di pangrattato 

– 1 tuorlo d’uovo

PREPARAZIONE

Mettete a bagno l’uvetta in acqua calda per una decina di minuti, sbucciate le mele e tagliatele a fettine sottili. Lavate il limone (preferibilmente biologico) e grattugiate la scorza. 

Adagiate la pasta sfoglia su carta forno. Lasciando un bordo libero tutt’intorno, spalmate la marmellata sulla pasta (Io ho usato marmellata di arance preparata da me), copritela con le mele e cospargete col pangrattato. 

Aggiungete l’uvetta strizzata, i pinoli e la scorza di limone grattugiata. Cospargete il tutto con lo zucchero. 

A questo punto, aiutandovi con la carta forno, arrotolate la pasta. Chiudete le estremità in modo che il ripieno non esca. 

Trasferite il tutto su di una teglia da forno (servitevi della stessa carta forno su cui avete steso la pasta per il trasferimento e per foderare la teglia). 

Spennellate lo strudel con il tuorlo e infilate il tutto in forno preriscaldato a 180-200 gradi. Io l’ho lasciato a cuocere per 35-40 minuti. L’importante è la doratura esterna e, per rendersi conto se l’interno è cotto, uso uno stecchino lungo infilato al centro: se quando esco la punta non c’è segno di pasta o umidità, l’interno dovrebbe essere cotto. 

Infine, servite lo strudel tiepido. 

P. S. – Per fare la marmellata d’arancia, o una sua approssimazione, il procedimento è semplice: lavate e sbucciate una o due arance bio, curando di tagliare a pezzettini un po’ di buccia. Mettete gli spicchi e i pezzetti di buccia in un pentolino con acqua, zucchero e un pizzico di sale. Fate cuocere a fuoco dolce mescolando fino al momento in cui tutto diventerà una polpa e l’acqua non si sarà ridotta. A quel punto, spegnete e fate raffreddare il composto che, poi, potrete usare a piacimento… ^_^

Raccomandato0Consigli
Pubblicato in Ricette
previous arrow
next arrow
Slider

Scrivi il tuo commento

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere le migliori notizie in anteprima.

CHAT
Se vuoi usare questa funzione devi loggarti o registrarti