Scrittura creativa. Lezione 2

 Scrittura creativa. Lezione 2
Condividi questo articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“ Continuano i miei appunti per aiutare chi è alle prese del suo primo romanzo “

L’ansia che riguarda, a volte, uno scrittore è quella che molti hanno definito l’ansia da pagina bianca. Ovvero il momento dell’inizio.

L’ansia da pagina bianca è quella di non farcela a scrivere un testo lungo: è l’idea, cioè, di non poter arrivare a pagina cento o centocinquanta o anche di più. Il segreto per liberarsi da questa ansia è di non pensare mai al proprio racconto nella sua completezza: dunque è opportuno dividere il testo in porzioni di testo che possono essere dei capitoli e procedere capitolo per capitolo. Imponetevi le prime cinque pagine. Terminate queste, pensate alle cinque successive. Senza porvi il problema del numero di pagine finali. L’idea che gli scrittori, prima di cominciare una storia, abbiano davanti a loro uno schema preciso di quello che faranno è tra le più sbagliate che ci siano. Lasciate che la storia prenda forma da sé.

L’unica costrizione che dovete avere è quella della disciplina. Alberto Moravia scriveva tutte le mattine per due ore al giorno. Tutti i giorni. Si deve scrivere ogni giorno, anche se non vi sembra di avere delle buone idee anche soltanto due pagine al giorno. Rileggete la vostra pagina non più di due o tre volte. Poi non correggete più, anche se non siete troppo convinti. Rivedrete il testo più avanti con maggiore attenzione .

      Appunti di Domitilla tratti dal testo : ” MANUALE DI SCRITTURA CREATIVA di Roberto Cotroneo

Raccomandato0Consigli
Pubblicato in Arte
previous arrow
next arrow
Slider

Scrivi il tuo commento

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere le migliori notizie in anteprima.

CHAT
Se vuoi usare questa funzione devi loggarti o registrarti