Recensione: “Enola Holmes – Il Caso del Marchese Scomparso” di Nancy Springer

 Recensione: “Enola Holmes – Il Caso del Marchese Scomparso” di Nancy Springer

dav

Condividi questo articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Enola è un nome particolare, ma non per una patita di enigmi e giochi di parole come la madre della nostra protagonista, una donna davvero singolare che sparirà d’un tratto, il giorno del quattordicesimo compleanno della figlia. Toccherà proprio ad Enola capire il perché, ma procediamo per gradi…

Parlavano del nome “Enola” che è “Alone” scritto al contrario e significa “Sola”, ma, come avrà modo di capire la protagonista, non è una sorta di “maledizione” o un oscuro presentimento avuto da sua madre, ma piuttosto un augurio di indipendenza e libertà.

Perché nella buona società inglese di fine ottocento ci sono certe determinate aspettative per una giovane donna, una strada prestabilita che è difficile lasciare.

I primi capitoli del libro descrivono una ragazzina intelligente, moderna per i tempi, ma assolutamente normale. Enola si racconta e racconta dell’improvvisa scomparsa della madre e dell’incontro coi fratelli che non vedeva da dieci anni… Mycroft e Sherlock Holmes!

E fin da subito, i due fratelli sembrano sottovalutare la sorellina solo perché è nata femmina. Inoltre, i due intelligenti, freddi e razionali deduttori arrivano alla conclusione che la madre, con cui avevano litigato, è semplicemente scappata. Enola non sarà d’accordo e, dopo aver risolto messaggi criptati e ideato un abile piano di fuga, mostra tutto il talento di famiglia per sfuggire al collegio in cui Mycroft voleva mandarla e partire alla ricerca della madre.

La storia prende vigore man mano che si procede nella lettura, fino a diventare un’avventura entusiasmante, divertente nell’anelito di libertà e rivalsa di Enola. La nostra protagonista non si sottomette al ruolo decorativo affidato alla donna dalle convenzioni maschiliste del tempo, ma, con arguzia e con temerarietà, affronta la vita e i misteri con tutta una serie di nozioni sul mondo femminile che “neanche il grande Sherlock Holmes ha”, come si renderà conto anche lei.

E l’innata curiosità deduttiva porta Enola ad interessarsi al caso di un giovane marchese scomparso, appena dodicenne. Sarà lei a dare una svolta al caso, ma creerà anche qualche problema…

Tra suspense e mistero, seguiamo questa protagonista anticonformista nelle sue avventure, una storia la sua adatta ai giovani lettori, ma anche agli adulti in cerca di una storia fresca e dinamica in cui i protagonisti creati originariamente da Conan Doyle (Mycroft e Sherlock Holmes) sono rispettati anche negli aspetti più “antipatici”.

Grazie a DeA Planeta Libri per avermi fornito lo splendido libro con la doppia sovraccoperta!

Raccomandato0Consigli
Pubblicato in Arte, Fotografia
previous arrow
next arrow
Slider

Scrivi il tuo commento

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere le migliori notizie in anteprima.

CHAT
Se vuoi usare questa funzione devi loggarti o registrarti